Moringa: un albero da non sottovalutare!

Moringa e coltivazione: 4 suggerimenti che vi aiuteranno

La Moringa oleifera è una pianta tropicale/equatoriale che prende anche il nome di “albero dei miracoli”, proprio perché dotata di numerose proprietà nutrizionali e terapeutiche. È coltivata e usata fin dall’antichità, sia in cucina che da un punto di vista officinale. Ad ogni modo, quando si parla di moringa e coltivazione, è utile sapere che abbiamo a che fare con un albero che si sviluppa in altezza, soprattutto se trova le condizioni climatiche favorevoli. Prima di passare all’azione, dobbiamo informarci e capire se e come possiamo coltivare questa pianta dalle mille potenzialità… A questo proposito, ecco alcuni suggerimenti da non sottovalutare!

1.Moringa e coltivazione: dove piantarla?

La moringa, per le sue caratteristiche, è una pianta che può essere coltivata anche in Italia, ma solo in determinate zone geografiche: poiché si tratta di un albero che non resiste alle temperature fredde e al gelo, trova una perfetta collocazione in Puglia, Sicilia e Sardegna, regioni caratterizzate da clima mite nella maggior parte dell'anno. Il termometro non deve perciò scendere al di sotto dei 10 gradi e, soprattutto quando la pianta è ancora giovane, bisogna avere l'accortezza di coprire le radici con paglia asciutta, per proteggerla dall'umidità. In alternativa, coltivarla in casa può rivelarsi un’ottima soluzione.

2.Attenzione al fuoco!

Per conoscere tutto in materia di moringa e coltivazione, dobbiamo parlare di un altro nemico di questa pianta: il fuoco. In genere, nell'ambito agricolo, si bruciano spesso le sterpaglie e le erbacce in prossimità degli alberi, come pulizia preventiva anche al fine di evitare l'insediamento di afidi e altri insetti dannosi. Se tale operazione per gran parte delle piante è salutare, non lo è affatto per la moringa che, assorbendo dal terreno le particelle di tessuto bruciato, tende ad auto intossicarsi per poi seccare definitivamente. Pertanto, occorre porre attenzione su questo aspetto.

3.Moringa coltivazione: in casa dobbiamo fare così…

La moringa si sviluppa molto bene in campi e giardini, ma sono molti coloro che ne prediligono la coltivazione in vaso. I risultati sono abbastanza soddisfacenti, ma è bene utilizzare delle accortezze. Innanzitutto, è preferibile collocare la pianta in un vaso ampio, di ceramica e mai di plastica. Ciò viene consigliato perché, mentre la plastica è un materiale che impedisce la traspirazione delle radici, la ceramica agevola tale procedimento. Inoltre, altro dettaglio da non trascurare è l'esposizione alla luce: la moringa cresce meglio se posizionata frontalmente al balcone o alla finestra. Infine, bisogna considerare il riscaldamento: anche se è vero che la moringa è una pianta tropicale che ama il caldo, non si deve eccedere con il calore artificiale. Per questo motivo, è utile posizionarla in una zona irradiata dalla luce del sole e lontana da fonti di calore come termosifoni, caminetti, stufe o condizionatori d'aria.

4.La luce e l’acqua: ecco quel che serve

Quando si parla di moringa e coltivazione, occorre evidenziare un aspetto fondamentale: per il suo pieno sviluppo, deve avere un'esposizione in pieno sole (quindi scegliete le finestre migliori della casa o le aree più assolate del vostro giardino!) ed essere adeguatamente innaffiata o collocata vicino a fonti d'acqua. La pianta, anche dopo soli 11 mesi dall'impianto su terra, riesce a crescere e ad assumere un aspetto gradevole producendo i primi fiori.

Moringa in capsule: Dove acquistarla?

Acquistala qui, pagando alla consegna CLICCA QUI


Moringa e calorie: dobbiamo forse preoccuparci?

Moringa e calorie: dobbiamo forse preoccuparci?

Date le notevoli proprietà nutrizionali e la sostanziale quantità di proteine e aminoacidi proposta, molte persone si interrogano su moringa e calorie, chiedendosi se l’uso di questo alimento e degli integratori a base di questo vegetale possano oppure no destare preoccupazioni relativamente al peso forma. Pertanto, facciamo chiarezza! Ci sono molti elementi da considerare…

Le origini della moringa oleifera e le sue qualità

Le zone equatoriali e tropicali rappresentano l’ambiente di origine e quello in cui principalmente viene coltivata la Moringa oleifera, una pianta che si caratterizza per le innumerevoli proprietà benefiche, recentemente avvalorate da diversi studi scientifici. I semi e le sue foglie sono stati alla base dell'alimentazione di molti popoli che vivono nelle regioni di maggiore diffusione, e lo sono ancora. Negli ultimi anni, però, la coltivazione di questa pianta si sta espandendo rapidamente, proprio per permetterne il consumo a gran parte della popolazione mondiale.

Quando si parla di moringa, calorie e preoccupazioni da un punto di vista del peso forma, è utile sapere che gli effetti benefici di questa pianta sono dovuti principalmente al suo elevato contenuto di proteine, vitamine e sali minerali, che assicurano all'organismo il giusto apporto di nutrienti, permettendoci inoltre di regolarne e ottimizzarne diverse funzioni. Dal consumo abituale di moringa, trovano infatti giovamento il sistema immunitario, l'apparato cardiocircolatorio, il sistema nervoso e l'apparato gastrointestinale.

Questa pianta consente inoltre di tenere sotto controllo i livelli di zuccheri e grassi nel sangue. Infine, principalmente grazie alle proteine, dona sazietà e per questo si presenta come un alimento consigliato persino per chi desidera tenere sotto controllo la linea. A questo proposito, è utile considerare che la moringa si rivela idonea anche per contrastare la ritenzione idrica.

Parliamo nello specifico di moringa e calorie

Quello che abbiamo detto finora, di certo basta e avanza per dire che non dobbiamo preoccuparci del peso durante l’assunzione di moringa (anche se ovviamente un’alimentazione corretta e l’attività fisica non dovranno mancare). Tuttavia, ci sono alcuni dati che possono ancor più incoraggiarne l’utilizzo. Secondo i nutrizionisti, 100 grammi di moringa, apportano appena 64 Kcal, fornendo comunque diverse sostanze nutritive in notevole quantità. Lo stesso quantitativo, in semi o foglie, apporta 9 grammi di proteine e 9 di carboidrati, ma il suo contributo maggiore è in termini di sali minerali, in particolare per quanto riguarda magnesio e potassio. Inoltre, questa pianta ci regala un discreto apporto di fibre.

La situazione cambia quando si tratta di polvere di moringa e calorie. Infatti, essendo più concentrata, la polvere è molto più calorica. Tuttavia, il problema non si pone neanche in questo caso, in quanto ne useremo solamente qualche cucchiaino al giorno… e i benefici saranno comunque notevoli! Anche quando si tratta di integratori in capsule o compresse, la quantità di calorie è controllata e ridotta grazie al corretto dosaggio. Perciò, in ogni caso, preoccuparsi non è necessario: quando si tratta di moringa e calorie, ciò che colpirà la nostra attenzione saranno di certo le proprietà terapeutiche e nutrizionali, nonché il maggiore benessere e il senso di sazietà rilevante e importante soprattutto per il controllo del peso.

Moringa in capsule: Dove acquistarla?

Acquistala qui, pagando alla consegna CLICCA QUI


Moringa oleifera: ricette da portare in tavola

Moringa africana, una pianta incredibile!

Mai sentito parlare di moringa africana? Sebbene questa pianta sia stata inizialmente scoperta per le sue proprietà benefiche migliaia di anni fa, solo recentemente è diventata nota come uno degli integratori a base di erbe più imponenti sul mercato olistico della salute.

I vantaggi della moringa africana

Ad oggi, oltre 1.300 studi, articoli e relazioni si sono concentrati sui benefici della Moringa Oleifera (originaria dell’India, ma ormai coltivata in molte parti del mondo e soprattutto in Africa) e sulle sue capacità di guarigione, utili soprattutto in alcune parti del mondo che sono particolarmente sensibili alle epidemie e alle carenze nutrizionali. La ricerca mostra che quasi ogni parte della pianta può essere utilizzata in qualche modo, sia che si tratti di preparare un potente tè antiossidante, che di produrre una sostanza oleosa che lubrifica e nutre la pelle.
In tutto il mondo, la moringa africana viene utilizzata per il trattamento delle seguenti condizioni: malattie legate all’infiammazione, cancro, diabete, anemia, artrite e altri dolori articolari come i reumatismi; allergie e asma, costipazione, dolori di stomaco e diarrea; epilessia, ulcere, spasmi gastrici e intestinali, mal di testa cronico, problemi cardiaci compresa l’ipertensione; calcoli renali, ritenzione idrica, disturbi della tiroide, basso desiderio sessuale, infezioni batteriche, fungine, virali e parassitarie.

Tanti antiossidanti e composti antinfiammatori da non sottovalutare!

Secondo un rapporto pubblicato su una rivista americana, la moringa africana conterrebbe un mix di aminoacidi essenziali (i blocchi costitutivi delle proteine), fitonutrienti dei carotenoidi (gli stessi tipi trovati in piante come carote e pomodori), antiossidanti come la quercetina e composti antibatterici naturali che funzionano allo stesso modo di molti farmaci antinfiammatori. Proprio per il suo contenuto, si tratta di una pianta in grado di equilibrare la produzione di ormoni e di rallentare gli effetti dell’invecchiamento.

Uno studio del 2014 ha testato inoltre gli effetti della moringa africana e quelli delle foglie di amaranto su livelli di infiammazione e stress ossidativo nelle donne adulte in menopausa. Sapendo che i livelli di preziosi enzimi antiossidanti vengono colpiti durante il periodo post-menopausale, a causa della carenza di ormoni “giovanili” (tra cui gli estrogeni), i ricercatori hanno voluto indagare per capire se questi super-cibi potessero aiutare a rallentare gli effetti dell’invecchiamento, utilizzando antiossidanti naturali a base di erbe che bilanciano gli ormoni in modo naturale. Il risultato è stato estremamente positivo e incoraggiante.

La moringa africana aiuta a migliorare la salute dell’apparato digerente e non solo

Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, la moringa è stata usata in antichi sistemi di medicina come l’Ayurveda, per prevenire o trattare le ulcere dello stomaco, le malattie del fegato, i danni ai reni, le infezioni fungine o lievitanti (come la candida) e i disturbi digestivi. Un uso comune dell’olio di moringa aiuta infatti a potenziare la funzionalità epatica e quindi a disintossicare il corpo dalle sostanze nocive, come le tossine dei metalli pesanti. Secondo molti esperti, potrebbe anche essere in grado di aiutare a combattere i calcoli renali.

Infine, è utile sapere che la moringa africana contiene un tipo di acido chiamato acido clorogenico, che ha dimostrato di poter controllare i livelli di zucchero nel sangue e consentire alle cellule di assumere o rilasciare glucosio secondo le necessità. Questo dona alla moringa proprietà antidiabetiche e ormonali naturali. A parte l’acido clorogenico, contiene persino dei composti chiamati isotiocianati, che rappresentano una protezione naturale contro il diabete.


Moringa africana, una pianta incredibile!

Moringa africana: proprietà da non sottovalutare!

La Moringa oleifera (detta anche moringa africana) è in realtà è una pianta originaria dell'India, introdotta in alcune zone centrali dell'Africa e in altre parti del mondo, allo scopo di coadiuvare le carenze alimentari e sanitarie tipiche delle zone più povere del Pianeta, ma anche di fortificare il corpo e promuovere il benessere di tutti quanti noi. Pertanto, quando si parla di moringa africana e proprietà, le cose da sapere sono davvero molte!
La moringa oleifera è un albero caratterizzato da fiori bianchi, mentre il colore delle foglie è di un verde smeraldo. Per le sue caratteristiche nutritive e terapeutiche, si è guadagnata l'appellativo di "albero miracoloso" o “albero dei miracoli”.

Ogni parte della pianta ha le sue potenzialità…

In materia di moringa africana e proprietà, è utile sapere che i suoi semi, che vengono anche tostati e mangiati senza l’aggiunta di altro, possono essere usati in particolare per produrre un olio particolarmente ricco di vitamine, proteine e aminoacidi (18 di cui 9 essenziali), che contiene inoltre una proteina cationica che agisce sui batteri come un coltello, distruggendone le membrane e guadagnandosi l'attributo di antibiotico. Quest'olio è molto saporito e nutriente, è commestibile e non irrancidisce.

Dai residui della produzione di questo alimento, si ottiene una pasta composta anch’essa da tutti gli amminoacidi essenziali, ma anche da una concentrazione vitaminica unica. Contiene infatti vitamina C in quantità 8 volte maggiore rispetto agli agrumi, oltre alle vitamine A, E e K.
Per quanto riguarda le foglie, da mangiare crude o cotte, sappiate che risultano molto gustose per il palato. Anche queste contengono una grossa percentuale di vitamine e sali minerali, antiossidanti e sostanze depurative, dall'azione antinfiammatoria e antipiretica (contro la febbre). Una dieta giornaliera a base di foglie di moringa oleifera (oppure un cucchiaio di polvere secca al giorno) è in grado di incrementare del 40% la percentuale di calcio presente nel latte materno.

Sempre parlando di moringa africana e proprietà, dobbiamo dire che le foglie vengono anche utilizzate sotto forma di impacchi per l'acne, per contrastare varie malattie della pelle, per combattere infezioni, morsi di serpente e punture di insetti, o semplicemente per cicatrizzare le ferite. Gli impacchi vengono usati persino per curare i reumatismi, per ridurre l'edema secondario ad insufficienza venosa e per disintossicare gli arti dagli accumuli di acido lattico dopo intensi sforzi muscolari. Infusi e tisane favoriscono invece il sonno e offrono una valida azione disintossicante e immunostimolante.

Anche i fiori e i baccelli della pianta, ovvero i frutti, vengono utilizzati in cucina: i frutti li chiamano "Munga" e si mangiano fritti, mentre i fiori possono far parte di insalate molto gustose. Persino le radici della moringa risultano commestibili e propongono un sapore simile al ravanello. Vanno però assimilate con moderazione poiché contengono un alcaloide, la "spirochina", che interferisce con i mediatori chimici neuronali.

Moringa africana proprietà: un'opportunità da tramutare in una salutare abitudine

La moringa africana è impiegata nella preparazione di succhi e integratori alimentari anche per lo sport, oltre che per la produzione di cosmetici, shampoo e creme per la pelle. Grazie all'alto contenuto di antiossidanti, questo vegetale è considerato un anti-age e pare possedere proprietà afrodisiache, sia per l'uomo che per la donna. Infine, sempre per quanto riguarda la moringa africana e le sue proprietà, è utile sapere che sono in fase di sperimentazione altre innumerevoli applicazioni di questa pianta e la sua polvere viene già da molto venduta liberamente sul mercato. Non esitate a provarla!

Moringa in capsule: Dove acquistarla?

Acquistala qui, pagando alla consegna CLICCA QUI


Moringa: un albero da non sottovalutare!

Moringa: un albero da non sottovalutare!

La moringa è un albero oggetto di studi in diverse parti del mondo e c'è chi ritiene che ogni giardino dovrebbe possederne uno. Sapete il perché? Le ragioni sono molte e le scopriremo proprio in questo articolo. Probabilmente, alla fine della lettura, vorrete subito darvi al pollice verde!

Salute e benessere a portata di mano, per tutti…

Coltivare un albero di moringa è un’ottima idea. Infatti, stiamo parlando di un vero e proprio elisir di salute e benessere: le recenti scoperte ci hanno mostrato le sue numerose virtù benefiche e hanno ben presto portato a una sua rapida diffusione in tutto il mondo.
Pare, inoltre, che Fidel Castro, morto alla veneranda età di 90 anni, ne sia stato un suo assiduo consumatore. Ma vediamo nel dettaglio che cos'è la moringa, da che cosa è composta, quali sono le sue proprietà e dove acquistarla.

Che cos'è la moringa?

La Moringa oleifera, appartenente alla famiglia delle Moringaceae, nasce in India, ai piedi dell'Himalaya, ma cresce lungo tutta la fascia tropicale. È alta tra 4 e 7 metri, presenta un tronco eretto o ramificato dalla base, rami sottili e foglie verdi e robuste; i fiori, meglio noti come mazze da tamburo, sono piccoli e bianchi.
Ogni singola parte della pianta, conosciuta anche come albero miracoloso, è commestibile:

  • Le foglie, che forniscono un ottimo apporto di vitamine e minerali, hanno un sapore che ricorda il rafano. Dopo l'essicazione, vengono aggiunte a molte pietanze, mentre la farina da esse ricavata può essere impiegata per arricchire diverse preparazioni.
  • I fiori, il cui gusto è simile a quello degli asparagi, vengono serviti nelle insalate e da essi si ricava un ottimo miele.
  • I semi, al palato, rammentano i ceci e possono essere consumati tostati o previa bollitura in acqua.
  • Le radici sono piccanti come i ravanelli, ma contengono spirochina e quindi non bisogna abusarne.

La composizione chimica della moringa

La moringa, che contiene tutti gli amminoacidi essenziali per la sintesi delle proteine, fornisce all'organismo diversi minerali e vitamine A, C, E e del gruppo B. Cento grammi di polvere di moringa, ricavata dalle foglie, contengono:

  • 218 kcal;
  • 36,0 g di proteine;
  • 36,0 g di carboidrati;
  • 0 g di grassi;
  • 18,0 g di fibre.

Le proprietà della moringa

Le proprietà della moringa sono innumerevoli e ciascuna contribuisce a mantenerci in salute. Infatti, è una pianta capace di:

  • Abbassare il livello di colesterolo riducendo, così, il rischio cardiovascolare.
  • Regolare la pressione sanguigna.
  • Stimolare la digestione e la motilità intestinale.
  • Favorire, in caso di anemia, l'assorbimento del ferro.
  • Contrastare i radicali liberi grazie all'alto tenore di antiossidanti.
  • Donare benessere alla retina, preservandone la vascolarizzazione.
  • Migliorare la capacità polmonare e proporre effetti positivi per chi soffre di asma.
  • Stabilizzare la concentrazione di glucosio nel sangue (glicemia).
  • Rinforzare il sistema immunitario.

Dove si acquista la moringa

Potete acquistare la moringa nelle farmacie, erboristerie, negozi bio e online, dove la troverete sotto forma di polvere, perfetta da aggiungere a cibi e bevande, integratore in compresse e olio.

Moringa in capsule: Dove acquistarla?

Acquistala qui, pagando alla consegna CLICCA QUI


La moringa in erboristeria e online: ecco perché provarla

Integratore moringa e benessere generale dell’organismo

Se desiderate acquistare e usare un valido integratore di moringa, per prima cosa dovreste sapere di cosa stiamo parlando. Probabilmente ne avrete già sentito parlare, ma cos'è esattamente questa polvere salutare (e/o queste capsule) e perché gli effetti sembrano a dir poco miracolosi? Ebbene, la moringa è un alimento vegetale che deriva da un albero coltivato prevalentemente nel sud America, in Africa, in Asia e nei luoghi tropicali, che contiene amminoacidi essenziali, vitamine, sali minerali e antiossidanti in grandissima quantità.
La polvere, le capsule e ogni integratore a base di moringa, vengono ricavati dalle foglie e/o dai semi di questo albero, dopo esser stati essiccati e macinati. Le proprietà di questa pianta sono innumerevoli e per questo è molto ricercata e sempre più conosciuta nel mondo come "l'albero miracoloso". Basti pensare che contiene il quadruplo della vitamina A che si trova nelle carote, il triplo del potassio che hanno le banane ed ancora 7-8 volte la quantità di vitamina C proposta dalle arance… Potremmo continuare a lungo con questa lista, perché di proprietà nutrizionali la moringa ne è davvero ricchissima!

Benefici e usi

I benefici di questa pianta e di ogni integratore di moringa naturale sono numerosi. Innanzitutto, è ottima per il rafforzamento delle difese immunitarie, arricchisce il sangue, calma il sistema nervoso, ricostruisce le ossa deboli, fa bene alla vista ed è indicata per combattere le infezioni della pelle. In più, è opportuno sapere che alcuni studi hanno riconosciuto i semi e le radici di questo albero come un efficace antibiotico naturale in quanto contengono neomicina.
Oggi è possibile trovare la moringa nelle erboristerie, nei negozi specializzati nella vendita di prodotti naturali, biologici o super-food, e online, sia sotto forma di polvere da sciogliere nelle bevande e da inserire in alcune ricette, che come compresse/capsule da ingerire.
Pur essendo una sostanza totalmente naturale, prima di assumere gli integratori con moringa, si consiglia sempre di consultare un medico, spiegando se ci sono malattie o patologie che volete curare. Inoltre, se state assumendo determinati farmaci o se soffrite di determinate allergie, sappiate che un uso prolungato o un sovra dosaggio non sono comunque mai consigliati: gli effetti benefici della pianta potrebbero trasformarsi in breve tempo in effetti collaterali, non gravi ma decisamente poco piacevoli.

Integratori e moringa: altre proprietà e curiosità

In passato, la moringa oleifera faceva parte del nutrimento dei romani, dei greci e degli egizi, ma veniva utilizzata anche nella medicina indiana e curava talmente tante malattie o disturbi che fu chiamata la polvere/pianta dei miracoli. Dopo molti anni, la scienza iniziò a indagare sui reali benefici di questa pianta, scoprendo che era un ottimo rimedio per numerosi disturbi e soprattutto una naturale prevenzione per circa 300 patologie.
Inoltre, le proprietà che abbiamo elencato prima sono perfette per l'organismo e lo rendono più forte anche senza la presenza di particolari disturbi. La moringa accelera infatti il metabolismo, promuove il corretto funzionamento di reni e fegato, normalizza i livelli degli zuccheri nel corpo sangue e ha proprietà antinfiammatorie. In più, aumenta l'energia vitale, riduce la formazione di rughe, rende la pelle radiosa e aiuta le cellule del corpo a svolgere al meglio le loro funzioni. Pertanto, scegliere un integratore a base di moringa è una valida soluzione per tutti: la cosa fondamentale è assumerlo nel modo corretto e per i tempi stabiliti.

Moringa in capsule: Dove acquistarla?

Acquistala qui, pagando alla consegna CLICCA QUI


Moringa: dosi consigliate e molto altro

Integratore moringa oleifera: che toccasana!

State pensando di provare un integratore alla moringa oleifera? Se avete risposto sì, ci sono alcune cose che dovreste sapere. Innanzitutto, è utile sottolineare che la Moringa oleifera è una pianta tropicale che ha le sembianze di un meraviglioso albero frondoso. Ama le temperature calde e miti, e si sviluppa negli ambienti dal clima favorevole. Poiché si tratta di una pianta esteticamente molto bella, sono molte le persone che decidono di collocare la moringa nelle proprie abitazioni, sia all’interno che all’esterno, puntando sulla sua indubbia funzione decorativa, ma anche sulle sue interessanti proprietà terapeutiche e nutrizionali.

Proprio grazie a queste ultime, questo “albero dei miracoli” si presenta come un toccasana per la salute e, infatti, coloro che consumano quotidianamente un integratore di moringa oleifera affermano di sentirsi più vitali ed energici, e di constatare un consistente aumento della concentrazione, della voglia di fare e del benessere generale dell’organismo. Si tratta dunque di un vero e proprio albero dei miracoli che, mediante i suoi estratti, riesce a donare all'organismo tutti i nutrienti necessari e non solo.

Integratore moringa oleifera, le caratteristiche e alcuni benefici

In commercio, soprattutto negli ultimi tempi, vi sono molti integratori a base di moringa, che si presentano sotto forma di capsule da deglutire o di polvere da sciogliere in acqua e in altre bevande, e da usare per la preparazione di numerose ricette.
La medicina orientale conosce tale pianta sin dall'antichità e provvede a ricavare unguenti e medicinali dalle sue radici, dai semi e dal fusto, con la certezza che potranno rivelarsi molto utili per curare numerose patologie. Allo stesso modo, chi assume giornalmente l'integratore, composto da questi estratti, ne evidenzia le innegabili proprietà.

La moringa ha una funzione antisettica e antibatterica, che contribuisce alla prevenzione e al trattamento di infezioni e malesseri che colpiscono l'organismo. Ha la capacità di ridurre gli zuccheri nel sangue, anche nei soggetti che soffrono di diabete o glicemia alta, e di regolare la pressione sanguigna, riportandola ai livelli ottimali. Inoltre, secondo numerose ricerche, la sua assunzione aiuta a calmare il sistema nervoso.
La pianta propone persino un alto quantitativo di proteine vegetali e risulta benefica anche nelle diete dimagranti, poiché consente di ridurre l'appetito e, allo stesso tempo, di modellare il fisico e di fortificare la muscolatura. Tutte queste potenzialità le ritroviamo in ogni integratore di moringa oleifera.

Altre proprietà da non sottovalutare

Numerosi soggetti con un sistema immunitario delicato, mediante un uso costante di integratori a base di moringa, hanno avuto dei vantaggi immediati riscontrandone l'efficacia per quanto riguarda il rafforzamento delle difese. Inoltre, per l'azione contro i radicali liberi, responsabili dell'invecchiamento cutaneo, tale pianta si dimostra straordinaria e può contribuire all’eliminazione dei segni di espressione e delle rughe, donando alla pelle un aspetto più tonico e luminoso.

Perciò, portare questo vegetale nella nostra quotidianità si rivela un’abitudine estremamente positiva e salutare. Gli integratori di moringa oleifera sono dunque la scelta giusta e, tra l’altro, risultano da sempre ben tollerati, non portano allergie né tantomeno effetti collaterali e possono essere assunti molto tranquillamente, anche se è sempre opportuno consultare il proprio medico.

Moringa in capsule: Dove acquistarla?

Acquistala qui, pagando alla consegna CLICCA QUI


Cos'è la moringa? Rispondiamo a questa domanda!

Cos'è la moringa? Rispondiamo a questa domanda!

Sono in molti a chiedersi cos’è la moringa, anche perché attualmente se ne parla molto. A questo proposito, la prima cosa che dovreste sapere è che la Moringa oleifera è una pianta della famiglia delle Moringaceae, originaria dell'India orientale, che si è diffusa praticamente in tutto il mondo e che viene coltivata prevalentemente nella fascia equatoriale e in quelle tropicali.

I suoi frutti sono baccelli grandi e lunghi fino a 45 centimetri, a sezione triangolare, e i suoi semi assomigliano a fagioli dal colore bruno (quando sono maturi). Le radici della moringa posseggono il tipico profumo del rafano e del tartufo e, sebbene dal punto di vista biologico la pianta sia molto delicata (infatti è estremamente sensibile al fuoco dal quale è incapace di rigenerarsi), essa ha anche tantissime proprietà molto positive e da non sottovalutare in quanto favoriscono il benessere generale dell’organismo.
Se vi state chiedendo cos’è la moringa, dovreste anche sapere che si tratta di una pianta capace di adattarsi e di crescere persino su terreni aridi e poveri di minerali (questo le permetterebbe di crescere anche in zone desertiche), fiorendo fino a 3 volte all'anno.

Cos’è la moringa? Una pianta a dir poco unica!

La caratteristica più importante della moringa consiste nel fatto che essa è commestibile in ogni sua parte, dalle foglie ai frutti, dai semi ai fiori. Persino le radici si possono inserire nella nostra alimentazione, anche se tuttavia non dobbiamo esagerare.
Si tratta di una pianta ricca di amminoacidi e proteine, vitamine e sali minerali e, secondo molti esperti, potrebbe persino risultare utile per ridurre il problema della malnutrizione in diverse zone del mondo. Pertanto, stiamo parlando della prima pianta con una valenza etica e umanitaria.
Per sapere esattamente cos’è la moringa, dobbiamo considerare anche questo: possiamo portare le sue innumerevoli proprietà nutrizionali e terapeutiche anche in cucina. Infatti, le sue foglie dal sapore fresco e piccante possono essere consumate crude oppure cotte, in insalata o in zuppe, aggiungendo al pasto un’ottima dose di proteine, vitamine e sali minerali. (Dal punto di vista nutrizionale, queste foglie non sfigurano per niente se comparate con alimenti consolidati come uova, latte e frutta!)

Sembra che anche gli animali ne siano ghiotti, al punto che, in alcune zone rurali, le foglie di moringa vengono date come foraggio ai pascoli, per aumentare la produzione di latte. D’altra parte, dobbiamo considerare anche le radici: hanno un sapore simile al rafano e al ravanello, e anch'esse sono marcatamente piccanti e perfette insalate e zuppe.

Infine, non dimentichiamoci dei frutti di questa pianta, che hanno un gusto che ricorda quello degli asparagi e che si consumano bolliti; mentre i semi di moringa tostati sono ottimi nelle minestre. Le api sono ghiotte dei fiori di moringa e il miele che ne ricavano è molto buono. Talvolta, gli stessi fiori vengono consumati crudi nelle insalate, a cui conferiscono inoltre un dolce profumo.

Come potete trovare la moringa?

Adesso che sapete cos’è la moringa, non vi resta che avvalervi di tutti i benefici di questa pianta. In particolare, sappiate che è possibile acquistare online l'estratto in polvere (e non solo), utile per condire i piatti caldi e le zuppe: si presenterà come un ingrediente antiossidante, depurativo e disintossicante… Insomma, è un toccasana tutto da gustare. Non a caso, qualcuno parla della moringa chiamandola “la pianta degli Dei”!

Moringa in capsule: Dove acquistarla?

Acquistala qui, pagando alla consegna CLICCA QUI


Moringa e integratori, benessere e vitalità

Integratori in capsule: moringa oleifera per il nostro benessere

Ancora una volta, da una cultura antica e saggia quanto lontana, ovvero quella indiana, giunge la notizia dell'esistenza di una pianta dalle eccezionali virtù, sia per gli esseri umani che per gli animali. Si tratta della Moringa oleifera, altrimenti conosciuta come: l'albero dei miracoli. Possiamo trovare questo portentoso alimento principalmente sotto forma di polvere, ma anche in capsule di moringa essiccata. In ogni caso, potremo usufruire di tanti benefici per la salute. Ecco il perché…

Le caratteristiche della moringa oleifera

Fa parte delle piante tipiche degli ambienti tropicali ed è originaria dell'India orientale, dove cresce ai piedi della catena dell'Himalaya. Possiede un'ottima capacità di adattamento all'ambiente e riesce a crescere persino in terreni poco consistenti e contenenti scarse quantità di minerali. L’area più favorevole per la sua crescita, in Europa, corrisponde a quella dove si trovano gli agrumeti. Ad esempio, può essere coltivata con successo in Sicilia e in Sardegna. Ogni sua parte, come i semi, i fiori e i frutti, il suo legno e le radici, consente a questa pianta di rappresentare un'autentica risorsa per chiunque decida di sfruttarla, sia sotto forma di polvere che di capsule di moringa.

La moringa oleifera come alimento, ma anche come integratore in capsule

Ogni parte di questa pianta è perfettamente adatta all'alimentazione umana e si presenta come un valido ingrediente di base per la preparazione di molti piatti, ma anche per la produzione di validi integratori alimentari molto utile per la nostra salute. Infatti, quando si parla ad esempio di capsule moringa, è utile sapere che contengono delle percentuali molto alte di principi attivi assai importanti da un punto di vista nutrizionale, terapeutico e per il fabbisogno proteico.

Solitamente, le capsule di moringa oleifera vengono prodotte tramite l’essiccazione delle foglie di questa pianta, che propongono un concentrato di sali minerali, proteine e vitamine in percentuali tanto elevate da risultare quasi incredibili: se paragonate ad alcuni tra gli elementi da noi considerati essenziali in una dieta equilibrata e sana, le foglie di questa pianta sono altrettanto ottime e forse ancora di più...

Ad esempio, se parliamo di proteine, questo vegetale ne propone molte di più rispetto alle uova e al latte di mucca. Per quel che riguarda le vitamine, la moringa offre una quantità di vitamina A quattro volte superiore a quella contenuta nelle carote, arrivando invece a ben otto volte per la C che si trova nelle arance. Infine, il valore più stupefacente appartiene al potassio, che raggiunge il triplo della quantità presente nelle banane.

Le capsule di moringa nella nostra quotidianità: faranno davvero la differenza!

Pertanto, le capsule di moringa contengono tutto questo e anche molto altro, rivelandosi davvero ottimali per la nostra salute. Considerata l'assoluta preziosità di queste foglie, se deciderete d'introdurre nella vostra alimentazione questo concentrato di principi attivi, nutrienti e benefici, di certo non ve ne pentirete. Con le capsule è tutto molto più semplice: potrete assumerle con un bicchier d’acqua e i risultati si vedranno in breve tempo. Provare per credere!

Moringa in capsule: Dove acquistarla?

Acquistala qui, pagando alla consegna CLICCA QUI


Coltivazione Moringa Oleifera: consigli da non sottovalutare

Coltivazione Moringa Oleifera: consigli da non sottovalutare

Forse ne avrete già sentito parlare con il nome di “pianta dei miracoli” o “albero dei miracoli”: stiamo parlando della Moringa oleifera, una pianta originaria delle zone tropicali ed equatoriali, che può crescere persino in un ambiente molto ostile e che si presenta alla base delle abitudini alimentari di molte popolazioni locali. Oggi parliamo della coltivazione di moringa oleifera. Volete coltivarla a casa, nel vostro orto o nel vostro giardino? Se avete risposto sì, ecco alcune cose che dovreste sapere a riguardo.

Le caratteristiche di questa pianta: il freddo non le piace!

Questa pianta sta assumendo un'importanza sempre maggiore nell'alimentazione in ogni parte del mondo, in quanto i suoi semi, l'olio e gli integratori che se ne ricavano vengono considerati dei veri toccasana grazie alle loro innumerevoli proprietà benefiche. L'elevato contenuto di calcio e potassio, ma anche di proteine e vitamine, assicura una buona regolazione del sistema immunitario, svolgendo contemporaneamente un'eccellente azione antiossidante e di riequilibrio della pressione sanguigna.

Come detto, per quanto riguarda la coltivazione di moringa oleifera, è utile considerare che la pianta cresce in condizioni climatiche alquanto difficili e si rivela molto resistente. Essendo una pianta tipica delle regioni tropicali ed equatoriali, la sua coltivazione può però avvenire solo in ambienti e zone in cui si registrano temperature abbastanza elevate in gran parte dell’anno. In Italia, ad esempio, le regioni che meglio si prestano ad accogliere le piante di moringa sono sicuramente la Sardegna e la Sicilia. Quest'ultima, in particolar modo, è molto adatta alla coltivazione di moringa oleifera, che viene piantata nelle stesse zone in cui avviene in maniera intensiva la coltivazione dell'arancio.

Pertanto, nel caso prendiate la decisione di iniziare a coltivare questo vegetale, dovrete fare molta attenzione all’inverno, proprio perché la moringa teme il freddo. Infatti, anche quando la pianta è già adulta, le gelate notturne possono essere una delle cause principali della sua morte. Per cui, se c'è questo pericolo, è opportuno sapere che la soluzione migliore è coprire le radici con della paglia, in modo da isolare il terreno dal freddo della notte.

Coltivazione moringa oleifera: il terreno, l’acqua e la luce

La moringa è una pianta che si adatta facilmente alle caratteristiche dei differenti terreni in cui viene coltivata, anche se preferisce quelli calcarei e ben drenati. Dovrete perciò prestare attenzione alla concimazione, che non deve eccedere. La resistenza della pianta è elevata persino in condizioni climatiche caratterizzate da scarsità d'acqua e dall'azione di parassiti e malattie.

La coltivazione di moringa oleifera può avvenire anche in casa: può rivelarsi una fantastica pianta da appartamento. In questi casi, dovrete posizionarla in un punto della casa ben illuminato e, soprattutto, non esposto a correnti d'aria.

In generale, per coltivarla potrete seguire due diversi procedimenti: il più semplice prevede la riproduzione tramite talea, ossia prendendo una parte della pianta e posizionandola nel terreno per farla ricrescere. In alternativa potrete usare i semi venduti appositamente per la coltivazione di moringa oleifera, piantarli e creare una piccola serra allo scopo di garantire delle condizioni ideali per la germogliazione i semi, che dovranno essere innaffiati costantemente due volte al giorno.

Moringa in capsule: Dove acquistarla?

Acquistala qui, pagando alla consegna CLICCA QUI